Top cucina su misura: i materiali più utilizzati per il piano da lavoro

Top cucina su misura: i materiali più utilizzati per il piano da lavoro

Appoggiare pensili bollenti, tagliare e lavorare gli alimenti: un top cucina adeguato consente di vivere il proprio spazio e organizzarlo per il meglio senza sacrificare lo stile. Nel corso dei secoli, i materiali utilizzati per realizzare quest’elemento cruciale sono cambiati e si sono evoluti. D’altro canto alcuni prodotti sono rimasti tali e quali al passato. Dal marmo fino al gres porcellanato, ogni soluzione conserva caratteristiche tecniche peculiari che influiscono su vari aspetti, quali: la manutenzione, il costo, la durezza e l’igiene. Di seguito, entriamo nel dettaglio di diverse opzioni. Inoltre, rimaniamo a disposizione per una consulenza informata.

Top cucina: materiali classici e attuali

Le prestazioni dei quattro materiali di top per cucina più utilizzati possono essere comparate per valutare la scelta più adeguata in accordo con i vincoli di budget e le preferenze estetiche.

  • Top cucina laminato – Il mondo dei laminati è complesso e vario, questo prodotto può essere realizzato in ABS, postformato e stratificato HPL. Questi materiali innovativi hanno ottime caratteristiche antigraffio, sono modellabili e impermeabili, hanno costi contenuti.
  • Top cucina quarzo – Il piano in quarzo si distingue per la superficie ultra-liscia e altamente resistente all’abrasione: qualità che lo rendono igienico e funzionale.
  • Top cucina marmo – Il marmo rimane uno dei materiali più eleganti per l’arredo, l’ampia gamma di varianti consente, inoltre, di adattare il top alle esigenze di stile del cliente.

Realizzazione del top e taglio su misura

Il gres porcellanato è un materiale ceramico all’avanguardia che, grazie, alle lavorazioni più attuali può essere impiegato per la realizzazione su misura dei piani della cucina. Questo prodotto non subisce l’umidità né l’acqua, non cambia colore e si distingue per la resistenza importante. Grazie alla sua composizione non soffre le fonti di calore e non si modifica alle alte temperature. Allo stesso tempo, la superficie non può essere attaccata da acidi come il limone e detergenti. Rispetto ad altri materiali (specialmente al marmo), il gres ha costi contenuti e può essere trovato in commercio in lastre da 160 cm per 320 cm che permettono di realizzare top ampi con un unico pezzo.

 

Lascia i tuoi contatti e verrai contattato da noi

Share this page